Progetto

Nella dimensione della crescita educativa e culturale della persona giocano un ruolo fondamentale due fattori: quello della creatività e quello dell'imprenditorialità, intesa come capacità di organizzare idee e trovare risorse per dare loro una concretezza di risultato. Questi due elementi possono essere considerati innati ed osservabili già nei bambini, i quali, pur emulando il mondo degli adulti, sono comunque in grado di sviluppare valori originali e situazioni inedite.
C.I.P.S. intende promuovere, nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, pratiche condivise per l'uso delle discipline artistiche e performative quali strumenti per la valorizzazione delle competenze creative e imprenditoriali. Questo, in modo che tali pratiche contribuiscano allo sviluppo della conoscenza e dell'espressione dei bambini/ragazzi, alle loro capacità di organizzare idee e trovare risorse per dare loro una concretezza di risultato, a creare interesse nei confronti degli universi simbolici altri, aprendo la strada alla creazione di un'identità europea.
CIPS intende quindi contribuire allo sviluppo di azioni e strategie finalizzate a:
- promuovere all'interno del sistema scolastico spazi ed approcci che facciano delle classi moduli in grado di dialogare con i nascenti sistemi delle 'creative buldings' e delle 'creative factories';
- offrire un contributo scientifico e metodologico per il miglioramento degli approcci educativi 'learning to learn' nella scuola primaria;
- incentivare e promuove lo sviluppo delle competenze creative in una prospettiva interculturale e di imprenditorialità etica e pro sociale del bambino;
- sperimentare forme operative 'pilota' (corsi sperimentali, laboratori e creazione di 'clubs della creatività') esemplari, trasferibili e replicabili;
- coinvolgere le famiglie, con particolare attenzione alle famiglie composte da migranti extra-UE, nei processi educativi e formativi riportando anche dentro di essere i valori della creatività e della cultura.